• IT
  • DE
  • EN
Vai ai contenuti

12 Tecniche di Copywriting per rendere indimenticabili i tuoi testi

WebSite X5
Pubblicato da Incomedia in Webdesign · 3 Novembre 2023
Se lavori nell'ambito del marketing digitale o se, più semplicemente, hai un sito web e l’esigenza di parlare ad un pubblico, sai sicuramente quanto sia importante creare dei contenuti efficaci e persuasivi. Le tue parole rappresentano, infatti, il ponte di connessione tra te, la tua azienda e il tuo pubblico. Riesci a catturare l’attenzione dei tuoi lettori dando loro esattamente ciò che vogliono?

Sulla risposta a questa domanda si basa la possibilità che i visitatori interagiscano oppure che acquistino dal brand che rappresenti.

Ma, di questi tempi, è incredibilmente difficile emergere dalla giungla di contenuti che vengono giornalmente pubblicati, e vincere così l’attenzione degli utenti. Quindi, se le tue attività non stanno ottenendo i risultati che speravi o se desideri semplicemente perfezionare le tue competenze, continua a leggere.

In questo articolo parleremo infatti di 12 tecniche di copywriting che possono aiutarti a fare risaltare i tuoi contenuti digitali. Che tu stia scrivendo un post sui social di 30 parole o un articolo di 1.000, ecco cosa puoi fare per creare testi che non passeranno mai inosservati.

1. Studia il tuo pubblico

Capire le basi del tuo pubblico di riferimento è fondamentale per scegliere il tono e i contenuti migliori per i tuoi copy. Devi infatti essere certo che i contenuti che crei siano accessibili e facilmente comprensibili per i tuoi lettori. Del resto, scrivere un annuncio su una matrice di valutazione dei rischi aziendali per chi magari non sa neanche come si usa un telecomando (senza offesa, cara prozia!) avrebbe poco senso. Se lo facessi, il contenuto dovrebbe essere significativamente diverso da quello di un annuncio rivolto a revisori professionali e proprietari di aziende.

Imparare a conoscere il proprio pubblico di lettori significa capire:

  • il loro livello di conoscenza generale;
  • la loro voglia di informarsi;
  • i punti critici e i problemi che devono risolvere.

Ottenute queste informazioni, tienile a mente mentre scrivi i tuoi testi. Ricorda, una scaletta semplice può funzionare per alcuni articoli, mentre in altri casi è meglio puntare su pezzi più approfonditi e dal sapore più accademico.

2. Definisci la struttura


In un mondo dove le persone leggono sempre meno, la struttura e la lunghezza dei tuoi contenti diventa di fondamentale importanza. I contenuti web più lunghi devono essere facili da leggere e da scorrere, mentre la struttura dei post sui social può variare a seconda della piattaforma utilizzata.


Immagine tratta da healthyhappyimpactful.com

Quindi, prima di iniziare a scrivere un testo, è bene determinare la sua struttura logica. Supponiamo ad esempio che tu stia scrivendo per un blog un articolo che parla di call center per aziende di Vonage. Il post dovrebbe includere almeno questi elementi:

  • Introduzione: in cui spieghi cos'è un call center e come potrebbe risolvere i problemi del lettore.
  • Corpo centrale: in cui illustri i principali vantaggi dei call center, utilizzando dei sottotitoli in modo che l’articolo sia più facilmente fruibile.
  • Conclusioni: in cui riassumi i punti principali del post e includi una call to action.

Alcune persone applicano la regola del tre per favorire la fluidità dei loro contenuti: tre sezioni principali, tre sottosezioni, tre punti elenco per sottosezione, e così via. Non si tratta però di una regola ferrea.

La struttura che scegli dovrebbe anche essere semplice da scorrere rapidamente. L’obiettivo è che i lettori possano cogliere i punti focali del tuo discorso semplicemente dando uno sguardo rapido all'articolo. Ecco perché i punti elenco tornano particolarmente utili per i post sui social.

3. Coinvolgi i tuoi visitatori con un’introduzione intrigante


Immagine di libero utilizzo tratta da Unsplash

È importante che le prime parole del tuo copy abbiano un grande impatto sui tuoi lettori. Se ad esempio stai scrivendo il testo di un’e-mail da inviare ai tuoi clienti esistenti a proposito di un nuovo servizio di telefonia virtuale, assicurati che l’attacco sia chiaro, accattivante e informativo. I lettori devono sapere esattamente di cosa tratterà l’e-mail e quali vantaggi porterà loro.

4. Sii breve e conciso

Che tu sia scrivendo un post per i social o un articolo più lungo, cerca di evitare testi eccessivamente lunghi e pesanti. Scrivi abbastanza per offrire ai tuoi lettori qualcosa di valore senza correre il rischio di perdere la loro attenzione.

Elimina le informazioni superflue o rielaborale in modo che l’articolo risulti il più interessante possibile. Assicurati che ciò che scrivi sia piacevole da leggere: dovrebbe essere di facile comprensione e leggero in termini di font, layout, struttura e contenuti. Non dimenticare le battute, a volte possono essere di grande aiuto!

5. Aggiungi un po’ di humor

Se ti stai chiedendo dove siano le battute in questo articolo, è vero, come si suol dire, in questo caso abbiamo “predicato bene ma razzolato male”. Ma se è vero che non siamo tutti dei Checco Zalone nati, almeno ci possiamo provare.

Se riesci a stuzzicare i tuoi lettori con un po’ di humor, anche parlando di tematiche più serie, come le API Gateway o la carta igienica, sicuramente otterrai un testo più piacevole e facile da ricordare. Un lettore più coinvolto è più propenso a concentrarsi sul messaggio che vuoi trasmettere, il che di conseguenza aumenta le possibilità che si interessi ai prodotti del brand di cui stai scrivendo.


Screenshot tratto da whogivesacrap.org

Lo humor inoltre ti rende più umano. In fin dei conti, sicuramente non punti a creare testi che sembrino generati da un’Intelligenza Artificiale, privi di qualsiasi emozione.

6. Scrivi in modo naturale

Raramente usi un linguaggio carico di termini tecnici complessi quando chiacchieri in modo informale al bar, giusto? Quindi, perché dovresti farlo nel tuo copy? Se di solito non ti esprimi con espressioni antiquate, non ha senso farlo quando crei contenuti. Quindi, a meno che tu non parli abitualmente come un testo accademico di letteratura, perché dovresti adottare questo stile per un tuo articolo? Meglio di no!

Scrivi in modo naturale, fai scorrere le parole logicamente senza forzarle, anche quando ti occupi di campagne marketing. In questo modo, sarà più semplice per i lettori seguire il tuo filo logico e capire a pieno il tuo messaggio.

7. Spiega la terminologia

A volte, però, non è possibile evitare del tutto i tecnicismi. In questi casi, è bene spiegare brevemente il loro significato.

Di nuovo, non dimenticarti di tenere a mente il tuo pubblico: se stai scrivendo un pezzo sull’ottimizzazione dei contenuti, alcuni lettori potrebbero avere bisogno di sapere che cosa significhi l’acronimo SEO. Allo stesso tempo, però, devi cercare di non annoiare gli utenti più esperti. Tuttavia, se stai utilizzando acronimi insoliti o di nicchia, è buona norma spiegarli o chiarirli.

8. Sii chiaro

Di tutto quello che abbiamo detto fino ad ora, il punto cruciale è che i tuoi contenuti siano sempre semplici e coerenti. Non si tratta di saggi universitari rimpinzati di parole tanto per raggiungere un numero minimo di caratteri (non che noi lo abbiamo mai fatto…).

Più i tuoi testi sono semplici, meglio è. A volte si può cadere nell’errore di pensare che rendere un testo molto complesso faccia sembrare l’autore più esperto. In realtà, spesso è vero il contrario: occorre molta più abilità per rendere una tematica complessa, accessibile al pubblico.

9. Utilizza la forma attiva

Utilizzare forme verbali attive invece che passive dà ai tuoi scritti un tocco più dinamico e attuale, per non parlare del vantaggio che rappresenta per l’ottimizzazione SEO. Se è vero che il passivo risulta utile in certe situazioni, è altrettanto vero che raramente viene utilizzato nel copywriting.

Il passivo si utilizza spesso negli articoli che riportano notizie di attualità: è questa caratteristica che dà loro un tono molto distaccato dalla storia che stanno raccontando. Se però stiamo parlando di copywriting, è preferibile utilizzare la forma attiva perché non solo il testo risulterà più chiaro, ma anche più coinvolgente per il lettore.

Quindi, che tu stia scrivendo una e-mail o un articolo per il blog, scegliere la forma attiva è il modo più efficace per comunicare qualsiasi tipo di messaggio, dalle idee ai fatti.


Immagine originale creata dall’autore

10. Parla direttamente al tuo pubblico

Parla direttamente ai lettori, come se fossi una persona reale che parla veramente con un’altra persona reale. Assurdo, vero?

Puoi dare loro del “tu” e riferiti a te stesso, l’autore, come “io” o “noi”. Perché? Perché per quanto sia importante citare fonti attendibili, il contenuto che stai creando non è, di fatto, un saggio accademico. Si tratta di marketing, e il buon marketing si basa sul promuovere la connessione umana tra il lettore e il brand.

Quindi, se stai scrivendo un pezzo su come avviare un blog di cucina, potresti dire ad esempio “Ti piace la torta di mele? Vuoi mostrare al mondo come realizzare la crosticina perfetta?  Allora resta con noi per scoprire come creare un blog di cucina da leccarsi i baffi con ricette che i tuoi lettori potranno quasi gustare attraverso lo schermo."

11. Sfrutta le emozioni delle persone

Chi fruisce di e-mail, pubblicità, articoli o qualsiasi altro tipo di contenuti che crei è in fin dei conti interessato a sapere come migliorare la qualità della propria vita o del proprio business. Mettendoti sulla stessa lunghezza d’onda dei tuoi lettori e nei loro panni, potrai cominciare a capirli meglio. Ricorda che, scrivendo, ti stai rivolgendo a persone vere, non stai solo generando materiale algoritmico per riempire lo spazio nel vuoto di Internet.

È facile perdersi e dimenticarsi delle persone reali che ci sono dall'altra parte dello schermo del tuo PC, quindi prenditi un momento per umanizzarli. Immagina i loro desideri, come si potrebbero sentire leggendo le tue parole e dove potrebbero trovarsi mentre leggono il tuo articolo.

Anche se il tema di cui stai scrivendo non sembra apparentemente carico di emozioni (ad esempio le assicurazioni delle auto, le piattaforme di SMS aziendali, o persino le caramelle per la tosse), cogli l’opportunità per renderlo più interessante e coinvolgente. Puoi anche prendere ispirazioni da campagne di altri brand, come la Apple o Amazon.


Immagine tratta da peppercontent.io

La chiave è l’autenticità: è importante avere a cuore quello che si sta scrivendo. Se l’argomento ti annoia, la tua noia si percepirà da ciò che scrivi e dal tono che usi. Se invece il tema ti incuriosisce, riuscirai a trasmettere questo interesse anche al lettore.

12. Cita fonti ed esperti

Oltre a redigere un articolo ben formulato, devi anche fare attenzione a supportare le tue argomentazioni e tesi con dati statistici, citazioni o fatti scientificamente provati. In questo modo potrai dare molta più credibilità alle tue parole e renderle più incisive.

Assicurati di citare fonti autorevoli, includere ricerche che soddisfino determinati standard e inserire infografiche con dati aggiornati e link alle fonti originali.

Lo scetticismo potrà  anche essere un’arte dimenticata nel mondo odierno, in cui dilaga la disinformazione. Il tuo compito però, è di esaminare con occhio critico i fatti e fornire ai lettori qualcosa di cui possano davvero fidarsi.

Per concludere

Ed eccoci giunti alla fine di questo elenco con 12 ottimi consigli per padroneggiare il copywriting.

Scrivere in modo persuasivo è un arte, ma scomponendo gli elementi che sono propri del copywriting, presto sarai sulla strada giusta per trasformare semplici parole in pura magia comunicativa.

Ricorda, non importa il canale per cui stai scrivendo, la lunghezza del contenuto o il tema. Ciò che conta è che tu metta il lettore al centro, creando contenuti fruibili e con un tocco di umanità. Con queste regole in mente, puoi dare libero sfogo alla tua creatività!


Torna ai contenuti