• IT
  • DE
  • EN
Vai ai contenuti

6 consigli pratici per realizzare un sito web portfolio per architetti

WebSite X5
Pubblicato da Incomedia in Guide e consigli · 7 Settembre 2023
Esiste una professione per la quale, al giorno d’oggi, non è vantaggioso presentarsi attraverso un sito web? Più ci penso e più mi convinco che la risposta è no.

Qualunque attività professionale, per quanto settoriale e specializzata, ha bisogno di raggiungere il proprio pubblico, farsi conoscere, raccontarsi e convincere i clienti della bontà della propria offerta. E, per fare tutto questo, un sito web è uno strumento perfetto!

Anche gli architetti non fanno eccezione. Non importa, dunque, che tu sia un architetto affermato o un designer emergente, che tu sia un freelance o che tu abbia uno studio: devi avere un sito portfolio online che metta in mostra il tuo lavoro, ti porti ad acquisire nuovi clienti e, di conseguenza, ti permetta di far crescere la tua attività.

Segui i nostri consigli ed anche il sito web del tuo portfolio di architettura sarà non solo un bellissimo biglietto da visita ma anche un insostituibile strumento di crescita della tua attività.


1. Scegli un nome di dominio “furbo”

In quanto architetto puoi decidere come sarà un edificio ma difficilmente potrai determinare anche il suo indirizzo. Per il tuo sito web, invece, le cose sono diverse: non solo puoi scegliere il nome di dominio e l’estensione così da definire la URL presso la quale sarà disponibile, ma anzi lo devi fare con attenzione perché ha delle ricadute importanti.


La scelta del nome di dominio è un passo fondamentale nella costruzione della tua identità digitale di architetto.

Il nome di dominio è la parte che trovi riportata dopo // in un indirizzo Web ed anche dopo "@" in un indirizzo e-mail.
Ad esempio, nell'URL https://www.websitex5.com/en/tutorial.php, il nome di dominio è "websitex5.com".

Il nome di dominio sarà usato da tutti i tuoi potenziali clienti e collaboratori per trovarti sul web e potrà influire anche sul posizionamento delle tue pagine nei motori di ricerca. Nello scegliere il tuo nome di dominio, quindi, fai attenzione affinché sia:

  • Facile da ricordare: un nome di dominio breve e semplice da pronunciare permette ai tuoi visitatori di ricordarlo e di digitarlo con facilità nei loro browser. Per esempio, puoi puntare sul tuo nome o sul nome del tuo studio: è quello che hanno fatto Santiago Calatrava (calatrava.com) o Massimiliano e Doriana Fuksas (fuksas.com).  

  • Facile da digitare: evita trattini, numeri e caratteri speciali nel tuo nome di dominio perché potrebbero portare i tuoi visitatori a sbagliare rendendo loro difficile raggiungerti. Il Renzo Piano Building Workshop, con una chiara scelta di branding, ha semplificato un nome lungo e complesso in un molto più semplice rpbw.com.

  • Capace di definire e posizionare la tua attività: puoi includere, magari affiancandola al tuo nome, una parola chiave che definisca il tuo ambito di intervento o che sia comunque rilevante. Questo aiuta gli utenti a comprendere subito il tipo di servizi che offri e, lato SEO, permette ai motori di ricerca di classificare meglio il tuo sito. Un esempio: stefanoboeriarchitetti.net.

  • Con un’estensione appropriata: l’estensione (o TLD, Top Level Domain) è il suffisso finale: se lavori a livello nazionale puoi optare per il .it, altrimenti dovresti considerare il .com. Ricorda che esistono tante altre estensioni più particolari a cui puoi ricorrere nel caso il dominio che volevi non sia più disponibile.

2. Punta su un template che ti rappresenta

Per chi, come un architetto, lavora in un campo dove estetica e gusto artistico giocano un ruolo di primo piano, la grafica del sito web è un aspetto che non può essere assolutamente trascurato. Chi entra nel tuo sito deve sentirsi accolto in un ambiente confortevole, curato e facile da navigare ma soprattutto deve sentire di essere in uno spazio fortemente identitario, caratterizzato dai tuoi progetti e dal tuo modo di intendere l’architettura.


I template sono una preziosa fonte di ispirazione per creare un sito web che rifletta il tuo stile.

Puoi scegliere di partire da un template personalizzato o di puntare su un template ad hoc: nel primo caso hai il vantaggio di risparmiare tempo, nel secondo di poter avere una soluzione completamente personalizzata.

In qualsiasi caso cerca di trasferire nel template lo stesso stile e gusto per il dettaglio che infondi nei tuoi progetti. Prediligi palette di colori neutri e sofisticati che richiamino l’ambiente architettonico. Scegli font per i testi che li rendano facilmente leggibili. Inserisci elementi grafici come linee, griglie o forme geometriche per aggiungere un tocco di design.

Ricorda che un buon template non è solo bello da un punto di vista estetico ma è anche funzionale. Deve adattarsi alla struttura del tuo sito ed esaltare le parti più importanti: nel caso specifico, il portfolio dei tuoi progetti e i contatti.

3. Crea una struttura chiara e funzionale

Come un edificio, anche un sito web ha bisogno di una solida struttura su cui reggersi.

Progettare la struttura di un sito significa definire le sezioni e le pagine in cui deve essere articolato e come queste devono essere collegate da un menu di navigazione.


Un design ben organizzato è la miglior garanzia di una corretta navigabilità del sito.

Generalmente un sito di architettura non ha bisogno di troppe pagine e, di conseguenza, offre una navigazione piuttosto semplice che porta i visitatori a raggiungere in pochi click i contenuti che desiderano. Le sezioni essenziali sono:
  • Home Page
    È dove accogli il tuo visitatore: ti deve rappresentare, far capire subito chi sei e cosa offri, informando ed emozionando. È qui che ti giochi la tua possibilità di fare subito una buona prima impressione.

  • Chi siamo
    Non sottovalutare l’importanza di questa pagina: ti offre la possibilità di raccontare chi sei, quali sono le tue idee e i tuoi obiettivi, di spiegare al tuo visitatore perché potreste andare d’accordo. Cerca di creare un contatto emotivo, magari “mettendoci la faccia” con una foto tua e di ciascun membro del tuo team.

  • Portfolio dei progetti
    Questo è il cuore di tutto il tuo sito: è dove dimostri realmente quello che sei e che sai fare. Devi essere consapevole che attraverso i progetti che decidi di mostrare dai una certa immagine di te e definisci le aspettative che gli utenti avranno nei tuoi confronti. È cruciale fare le scelte giuste, per questo parleremo ancora di come realizzare il portfolio.

  • Contatti
    Uno degli obiettivi del tuo sito web è trovare nuovi clienti per cui dai loro il modo di contattarti. Nome, indirizzo, telefono, e-mail: metti tutti i tuoi riferimenti direttamente nel footer del template perché siano sempre disponibili. In più, raccoglili in un’apposita pagina di contatto, magari completa di modulo e-mail e cartina con le indicazioni per raggiungerti.

Oltre a queste sezioni essenziali, ce ne sono altre che puoi valutare di aggiungere (anche in un momento successivo alla messa online) e che possono dare una marcia in più al tuo sito di architettura:

  • Riconoscimenti / Premi / Pubblicazioni
    Puoi dedicare una pagina a ciascuna di queste voci o raccoglierle in una pagina unica. Parlare dei riconoscimenti/premi ricevuti o delle pubblicazioni realizzate serve per consolidare il tuo brand, acquisire autorevolezza e guadagnare la fiducia di potenziali partner e clienti.

  • Blog
    Le persone adorano le storie e un blog ti offre l’opportunità di raccontarle. Puoi inserire le notizie più rilevanti che riguardano lo studio, raccontare l’idea alla base di di un nuovo progetto, seguire i progressi dei lavori in un cantiere in corso… Se ci pensi, hai molto da raccontare e da condividere. Ti aiuterà a stabilire un legame con le persone e ti aiuterà anche con la SEO per i Motori di ricerca.

  • Negozio online
    Il sito web può essere molto più di una vetrina: può diventare un negozio in cui vendere direttamente i prodotti online. Se oltre a progettare, produci anche, o se hai hai prodotti digitali (per esempio, pubblicazioni) che puoi vendere direttamente, perché non farlo online?

  • Lavora con noi
    Un sito web ben fatto ti rende attraente non solo agli occhi di possibili clienti ma anche di nuovi potenziali collaboratori: puoi usarlo per attrarre talenti, raccogliere candidature e far crescere la tua realtà.

4. Cura con attenzione il tuo portfolio

Lo abbiamo già detto: il portfolio in cui sono raccolti e mostrati i progetti è il fulcro del sito web di un architetto. Data la sua importanza strategica, devi valutare bene come realizzarlo, decidendo quali lavori inserire, quali escludere e come presentarli.

Punto numero 1 - Non farti prendere dall'ansia da prestazione e non pensare che la quantità valga più della qualità.
NON serve - e potrebbe anche essere controproducente - che tu inserisca TUTTI i progetti che hai sviluppato. Seleziona con occhio critico solo i migliori, quelli che raccontano veramente qualcosa di te e che riescono a mettere in luce i tuoi punti di forza. Pochi ottimi lavori sono meglio di tanti lavori di scarsa qualità: chi giudica apprezzerà il tuo operato e il fatto che non gli stai facendo perdere tempo.

Punto numero 2 - Non trascurare il potere della narrazione.
Assicurati di fornire delle descrizioni concise e spiega sempre il ruolo che hai avuto. Evidenzia il brief del cliente, l'ambito del progetto, le sfide e la tua soluzione in modo chiaro e strutturato. Ricorda che spesso chi guarda i lavori di un portfolio è più interessato a capire qual è stato il processo di pensiero che ti ha portato ad un risultato, piuttosto che al risultato stesso.

Punto numero 3 - Punta sulla qualità delle immagini.
Le immagini dei tuoi progetti sono fondamentali per questo devono essere della massima qualità. Investi per avere fotografie professionali che possano fare bella mostra di sé nelle pagine del tuo portfolio. Per rendere ogni progetto più interessante, abbina alle fotografie anche immagini del modello 3D, disegni, illustrazioni e schizzi originali. Tutto ciò catturerà l’attenzione e l’interesse dei tuoi visitatori.   

Punto numero 4 - Mantieni costantemente aggiornato il tuo portfolio.
Può sembrare superfluo ricordarlo, ma fatto e messo online il portfolio, bisogna poi ricordarsi di aggiornarlo: solo presentando e condividendo i tuoi progetti più recenti puoi dimostrare che sei attivo, lavori ed hai esperienza.

5. Rendi il tuo sito web mobile-friendly

Secondo i dati di Statista, nel 2022 il traffico mobile ha raggiunto il 54,8% del traffico totale su Internet, superando il traffico desktop e, entro il 2023, raggiungerà il 69,2%.


Percentuale di traffico del sito web per dispositivi mobili in tutto il mondo dal 1° trimestre 2015 al 4° trimestre 2022 (Statista)

D'altronde tutti spendiamo molto tempo online, navigando, chattando, giocando e facendo mille altre cose grazie al cellulare. Per questo tutti i siti web devono essere perfettamente compatibili anche con la navigazione da mobile.

Il tuo prossimo cliente potrebbe accedere al tuo sito mentre è in treno: tu devi fare in modo che le tue pagine web gli garantiscano la stessa esperienza d’uso che avrebbe navigando da desktop dalla scrivania del suo ufficio.

6. Ottimizza per la SEO e porta traffico  

Quando il tuo sito sarà pronto nella grafica e nei contenuti, puoi iniziare ad essere soddisfatto ma non puoi ancora pensare di aver finito: un bel sito, infatti, è un buon punto di inizio ma il suo valore è scarso se non riceve traffico.  

Sono diverse le strategie che puoi mettere in campo per “spingere” il tuo suo sito web; alcune delle più importanti ed efficaci sono:

  • Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). La SEO è una disciplina piuttosto vasta il cui obiettivo è posizionare un sito in cima ai risultati di ricerca, attirando così più visite e potenziali clienti. Puoi iniziare creando contenuti di alta qualità per le parole chiave pertinenti con la tua attività, gestendo correttamente i meta tag e costruendo link da altri siti web rilevanti.

  • Pubblicità a pagamento. Se disponi di un budget da investire, un ottimo modo per portare traffico al tuo sito è pubblicare annunci online a pagamento. Fare una campagna su Google, Facebook, Twitter o altri non è particolarmente complesso e potrebbe darti risultati interessanti soprattutto se, grazie alle opzioni di targeting che offrono, riesci ad intercettare un pubblico in linea con ciò che offri.

  • Social media marketing. Condividendo contenuti su piattaforme come Instagram, Facebook, Linkedin o Pinterest puoi aumentare la tua visibilità, far conoscere il tuo lavoro e, soprattutto, coinvolgere e dialogare con tante persone che potrebbero diventare nuovi clienti. Insomma, con un minimo di strategia, le piattaforme social possono diventare un ottimo strumento per promuovere il tuo brand e i tuoi servizi.

  • Email marketing. Con l’invio di newsletter periodiche in cui parli dei progetti che segui, delle tendenze in architettura, degli eventi a cui partecipi o - altro esempio - in cui dai consigli di design, puoi dimostrare tutta la tua esperienza e coltivare una relazione duratura con i tuoi clienti esistenti e/o potenziali.

Ovviamente non sei obbligato ad adottare tutte queste strategie e non è neanche detto che ciò che ha funzionato per altri funzioni altrettanto bene anche per te. Molto dipende da quali sono i tuoi obiettivi specifici, dal budget che vuoi investire e dal pubblico a cui ti rivolgi: ti conviene fare dei test fino a trovare il mix di strategie che meglio si adatta al tuo business e ai tuoi obiettivi.

Crea il tuo sito web di architettura con WebSite X5

Dopo questi 6 ottimi consigli da seguire per realizzare un sito web portfolio di architettura, non ci rimane che aggiungerne ancora uno sullo strumento da utilizzare per farlo: il software WebSite X5.


L’architetto Licia Gaia Sortino ha scelto WebSite X5 per il suo sito: leggi la sua storia

Con WebSite X5 creare un sito web professionale per architetti è un processo facile e intuitivo, accessibile anche se non hai alcuna esperienza di programmazione. Tutto quello che devi fare è seguire la condotta guidata che ti porterà, passo dopo passo, a personalizzare il template, creare le pagine, inserire i tuoi contenuti, attivare tutte le funzioni necessarie e, alla fine, pubblicare online il tuo sito completo.


Scopri in questo breve video come iniziare a lavorare con WebSite X5

Hai tutto ciò che ti occorre per creare un sito professionale. Tra le altre cose, sono da segnalare:
  • ricche librerie interne di template, immagini e icone;
  • numerose possibilità alternative per la realizzazione di gallerie, slideshow e portfoli;
  • funzioni avanzate per la creazione di blog, e-commerce, siti multilingua, pagine protette con login, form e-mail, ecc…
  • integrazione di un assistente per la generazione di testi basato sull'Intelligenza Artificiale;
  • servizio di hosting incluso, con dominio automatico e spazio web gratis per un anno.

Partendo da uno dei template disponibili, il sito web del tuo studio di architettura sarà pronto prima di quanto immagini e con un investimento di tempo e di risorse veramente contenuto.

Se ancora non l’hai fatto scarica la versione di prova di WebSite X5: siamo sicuri che anche questo sarà un progetto che ti darà grandi soddisfazioni!


Torna ai contenuti