• IT
  • DE
  • EN
Vai ai contenuti

Come sfruttare SEO e PR per avere successo online

WebSite X5
Pubblicato da Incomedia in Webdesign · 30 Novembre 2023
La SEO (Search engine optimization) è una strategia ormai ben consolidata volta a migliorare la propria visibilità online. D’altro canto, anche le PR (public relations) svolgono un ruolo fondamentale nel mantenere alta la reputazione di un brand. Un aspetto, questo, che rappresenta la chiave per conquistare il tuo pubblico di riferimento.

In altre parole, la combinazione di SEO e PR ti mette a disposizione potenti strumenti per il tuo successo.

L’idea di combinare PR e SEO potrebbe sembrarti nuova, ma è qualcosa di assolutamente realizzabile. I tuoi sforzi in ambito PR possono infatti avere potenzialmente un impatto significativo sul tuo posizionamento, andando di conseguenza a ottimizzare la tua presenza online. E’ esattamente di questo che parleremo oggi.
Per prima cosa, cominciamo dalle basi…

Cos’è la SEO PR?

La SEO PR è l’arte di combinare i vantaggi delle strategie di ottimizzazione per i motori di ricerca e quelli delle public relations per migliorare la propria presenza online. Questa unione  può comportare l'ottimizzazione dei contenuti PR per i motori di ricerca, come ad esempio i comunicati stampa, i guest post e così via. Oppure, può riguardare l'uso di tecniche di PR per raggiungere un pubblico più ampio e contribuire contestualmente a migliorare la SEO.

Tipicamente, PR e SEO si concentrano su aspetti differenti.

Le PR sono incentrate sulla gestione della propria immagine pubblica, ovvero come il pubblico percepisce un brand, attraverso pubblicazioni come comunicati stampa, articoli di alto livello o simili, frutto di collaborazioni con media e giornalisti. D’altro canto, la SEO si concentra invece sul miglioramento dei contenuti del proprio sito web, per aumentarne la visibilità e il posizionamento sui motori di ricerca come Google o Bing.  

Se ad esempio hai aperto un locale in una nuova zona della città, potresti diffondere a un pubblico più ampio l’annuncio relativo alla nuova inaugurazione condividendo il tuo comunicato stampa con diverse testate giornalistiche online. Questa attività interessa le PR. Allo stesso tempo, parte del piano marketing per il tuo ristorante potrebbe essere dedicato alla creazione di un sito web. Utilizzando parole chiave specifiche potresti infatti aumentare le probabilità che i clienti ti trovino nel momento in cui compiono una ricerca online. Questa attività interessa la SEO.  

La SEO e le PR possono combinarsi in molti modi. Vedremo più tardi come procedere in questo senso. Per ora è sufficiente dire che anche se l’unione queste attività può essere complicata, è altrettanto vero che ci sono agenzie che offrono servizi di PR digitali di eccellente qualità che possono aiutarti. Alcune non si limitano ai servizi di PR online, ma avendo creato delle relazioni stabili con media diversi come TV e giornali, possono offrire anche servizi di PR più tradizionali.

I benefici delle PR per la SEO

Le attività di PR possono portare molteplici benefici alla tua SEO, ad esempio:

  • Ottenere backlink di qualità
    I backlink, anche noti come link in entrata, sono link da portali esterni che puntano al tuo sito. Generalmente i motori di ricerca giudicano i backlink come una prova del fatto che i tuoi contenuti sono di valore e meritano quindi visibilità. Infatti, i backlink sono uno dei tre principali fattori di ranking di Google.

    Avere una solida strategia di PR ti permette di avere a disposizione una folta rete di backlink da fonti autorevoli e aventi loro stesse un alto posizionamento sui motori di ricerca. Puoi anche condividere comunicati stampa con i tuoi link per contribuire a creare un solito profilo di backlink. In questo modo, i motori di ricerca vedranno i contenuti del tuo sito come affidabili, migliorando di conseguenza la tua indicizzazione.

  • Aumentare la visibilità del brand
    I comunicati stampa sono uno dei principali strumenti di PR per comunicare annunci o risultati importanti raggiunti dal tuo brand. Se ben distribuiti, i messaggi del tuo brand possono raggiungere potenziali clienti e stakeholder di settore in larga scala e generare traffico organico sul tuo sito web, il che è un bene per la SEO. E’ ancora meglio se ricerchi e usi parole chiave adatte a ottimizzare i tuoi contenuti PR, in modo che siano trovati più facilmente dagli utenti.


    In generale, le PR possono amplificare i risultati dei tuoi sforzi in ambito SEO, che corrisponde di fatto alla visibilità del tuo brand. La copertura sui media include ad esempio la possibilità che il tuo brand venga citato in nuove storie, articoli o altri tipo di contenuti su piattaforme autorevoli. Ciò aiuta il tuo brand a essere esposto a un pubblico più ampio. In particolare con riferimento ai comunicati stampa, il rapporto di Cision del 2021 ha rivelato che questi nello specifico aumentano la visibilità del brand del 68%.

  • Migliorare la credibilità
    Comunicati stampa e altri contenuti degni di nota possono essere pubblicati e ricondivisi su diverse piattaforme online. Il fatto che le persone si imbattano nel tuo brand su queste fonti autorevoli ha di rimando effetti positivi sulla tua credibilità, il che di nuovo va ad aiutare la tua SEO. Tali attività di PR possono anche includere la possibilità di vedere i propri servizi o il proprio band consigliati da questi portali.

    Ad esempio, Girlfriend Collective ha pubblicato l’annuncio relativo ai saldi per il suo anniversario su Well and Good.


    Well and Good, noto per la sua autorevolezza in materia di beauty, lifestyle e fitness, suscita naturalmente un senso di fiducia nel suo pubblico. Per tanto, quando i lettori trovano un articolo che parla positivamente di un altro brand, come nel caso di Girlfriend Collective, sono più portati a darvi fiducia. Quindi, è più probabile che, tre le altre cose, ne visitino il sito web o che ne condividano i contenuti sui social. Tutte queste attività hanno un impatto molto positivo sulla SEO del brand.

Integrare SEO e PR per una migliore visibilità

Alcune conoscenze base che riguardano la possibilità di combinare SEO e PR sicuramente sono di aiuto, è quindi di questo che parleremo in questa sezione:

1. Ottimizza i tuoi comunicati stampa con le parole chiave giuste

Prima di iniziare a creare i tuoi contenuti PR, fai una ricerca sulle parole chiave da utilizzare, così da identificare quelle più rilevanti per il tuo pubblico. Basati poi su di esse per strutturare la tua strategia SEO.

Per iniziare puoi usare strumenti come Google Keyword Planner, che fornisce alcune importanti informazioni sul volume di ricerca e la competitività di specifiche parole chiave. Qui sotto ne trovi un esempio:




Cerca un elenco di argomenti rilevanti per i tuoi contenuti. Usa poi Google Keyword Planner per generare un elenco di parole chiave che ti aiuterà a capire cosa cerca il tuo pubblico di riferimento.

Idealmente, dovresti concentrarti su una lista di parole chiave con un livello di competitività medio-basso. Oltre a  Google Keyword Planner, anche strumenti come SEMrush, Ahrefs, e il tool Keyword Explorer di Moz possono fornirti informazioni importanti relative all’uso delle parole chiave.

Una volta che hai a disposizione le tue parole chiave, usale nei tuoi comunicati stampa. Non inserirle però solo nel corpo del tuo contenuto PR. Assicurati anche di ottimizzare i titoli.

Ti consigliamo di pubblicare il comunicato stampa ottimizzato sul tuo sito web, così da aumentare la probabilità che questo venga mostrato tra i risultati di ricerca di una certa query. Inoltre, ci sono anche più chance che il tuo annuncio venga notato da testate giornalistiche e influencer, che possono contribuire alla relativa copertura mediatica.

2. Crea contenuti di qualità per altri siti autorevoli

C’è un altro modo per integrare PR e SEO per migliorare la tua presenza online: quello di creare contenuti di qualità anche per altri siti web. Creare guest post su siti autorevoli non è solo una strategia vincente per consolidare la credibilità del proprio brand online tramite le PR, ma anche un modo per crearsi un solido profilo di backlink per ottimizzare la SEO. Con i guest post, dopo tutto, si inseriscono infatti anche link che puntano al tuo sito. Ricordi cosa abbiamo detto poco fa sull’importanza dei backlink per la SEO?

Assicurati di includere le parole chiave nel guest post in modo che non risultino forzate e struttura chiaramente il contenuti tramite titoli e sottotitoli.

  • Usa il tag H1 (Heading 1) per il titolo principale
  • Usa il tag H2 (Heading 2) per i sottotitoli più importanti
  • Usa i tag da H3 a H6 per i sottotitoli meno importanti

Aggiungi immagini, video o altri contenuti visivi che sottolineino i punti importanti del tuo contenuto per aiutare i lettori a comprendere meglio le informazioni che fornisci. Inoltre, l'aggiunta di elementi SEO come i tag alt delle immagini e le didascalie dei video può garantire che i contenuti siano accessibili e ben ottimizzati.

Allo stesso modo, è importante assicurarsi che il guest post stesso sia di qualità, ovvero che rappresenti un valore aggiunto per il pubblico. Dovrebbe essere informativo, coinvolgente e ben ricercato, in modo da offrire soluzioni o approfondimenti che siano di interesse per i lettori.   

Segui questi suggerimenti e non solo il tuo guest post avrà una maggiore possibilità di venire pubblicato, ma sarà anche più probabile che ti ritroverai a collaborare nuovamente con lo stesso sito. Inoltre, migliorerai anche la credibilità del tuo brand, e, come sappiamo, questo non può essere che di aiuto per la tua SEO.

3. Coinvolgi media e influencer

Un’altra strategia efficace per combinare PR e SEO è quella di coinvolgere influencer, blogger e altri media del tuo settore. Condividi con loro comunicati stampa e altri tipi di contenuti e accordati perché ne condividano il link.

Tutto ciò può dare i risultati sperati solo se il tuo contenuto si allinea con gli interessi del pubblico. Secondo Muck Ruck, il 33% degli esperti di PR afferma che l’interesse verso l’argomento trattato rappresenti il fattore che più degli altri determina se il contenuto verrà o meno pubblicato. Dovresti quindi tenerne conto quando pianifichi le tue attività di PR.


Usa piattaforme come LinkedIn o X per trovare potenziali media o influencer che potrebbero essere interessati al contenuto che proponi. Strumenti di social listening come Mention, Hootsuite, o Buzzsumo possono aiutarti in questa ricerca.  

Ma prima di condividere con loro i tuoi contenuti, assicurati che in qualche modo di avere già avuto modo di interagire con questi media o influencer, magari anche aiutandoli: potresti ad esempio condividere regolarmente gli articoli del loro blog, avere interagito con loro sui social, oppure avere messo già in precedenza like ai loro post.

Per aumentare le chance di successo, personalizza il tuo messaggio di contatto sottolineando come il tuo contenuto può essere di beneficio per ogni media o influencer specifico. Per esempio, se il tuo contatto ha pubblicato un articolo che tratta il tema dell’email marketing, potresti menzionare il fatto che inserirvi il link che punta a un tuo articolo su un tema simile potrebbe risultare utile per i lettori in quanto il tuo post permetterebbe loro di approfondire la loro conoscenza sull’argomento.

4. Sfrutta i social per farti conoscere

Per fare sì che si generi interesse e si parli di te e del tuo brand, puoi sempre sfruttare i social. Piattaforme come Facebook, X (ex Twitter), Instagram, e LinkedIn possono fungere infatti da vetrina per la tua attività, aumentandone la visibilità e amplificando di conseguenza i risultati delle tue attività di PR. I tuoi contenuti potrebbero addirittura diventare virali.

Se ciò avvenisse, molte più persone entrerebbero in contatto con il tuo brand, incluso giornalisti e altri titolari di siti web, che potrebbero finire per inserire link che rimandano ai tuoi contenuti. Anche in questo caso, tutto ciò contribuirebbe al miglioramento della tua SEO.

Posta quindi contenuti interessanti che possono farti prendere like su Instagram, farti condividere su Facebook e ricevere commenti su LinkedIn e X.

Ad esempio, potresti postare dei sondaggi come questo:


O creare post con grafiche accattivanti, come questa:



I social, in quanto mezzo per promuovere le tue attività di PR, possono anche aiutarti a migliorare l’autorevolezza del tuo brand. Ciò si realizza anche promuovendo i tuoi contenuti tramite annunci mirati, così da raggiungere un pubblico ancora più ampio. Questo tipo di pubblicità ti permette infatti di affinare il tuo pubblico considerando fattori demografici, interessi e comportamenti specifici, assicurandoti così che i tuoi contenuti raggiungano le persone che più probabilmente saranno interessate a ciò che offri.

Infine, non dimenticare di interagire con i tuoi follower. Rispondi ai loro commenti, metti like e condividi i loro post, se questi trattano temi in linea con i valori portati avanti dal tuo brand.

Per concludere

Combinare attività legate alla SEO e alle PR è un modo efficace per migliorare la tua presenza online. Le PR ti danno infatti la possibilità di guadagnare backlink di qualità e aumentare la visibilità e la credibilità del tuo brand: tutte caratteristiche che possono impattare positivamente la tua SEO più o meno direttamente.

Per massimizzare i risultati delle tue attività di PR e SEO e migliorare quindi la tua visibilità online, ti consigliamo di condurre una ricerca approfondita sulle parole chiave da usare, ottimizzare di conseguenza i tuoi comunicati stampa e creare contenuti di alta qualità utilizzabili anche da siti terzi che godono di grande autorevolezza.

Dovresti poi promuovere i tuoi contenuti PR mettendoti direttamente in contatto con media e influencer e aumentarne la visibilità sfruttando la condivisione sui social.

Segui questi consigli e il successo online del tuo brand sarà assicurato. Buona fortuna!


Articolo redatto da Chris Norton, conduttore di Socially Unacceptable, settimo podcast di marketing più seguito del Regno Unito, e fondatore di Prohibition, pluripremiata agenzia di PR B2C specializzata. Il suo blog di formazione sui social media è inserito nella classifica dei 10 migliori blog di PR del Regno Unito. Per scoprire tanti consigli sulle PR digitali, segui @chris_norton.


Torna ai contenuti