• IT
  • DE
  • EN
Vai ai contenuti

Il fantastico mondo delle Mappe di Pegman

WebSite Blog
Pubblicato da Incomedia in Guide e consigli · 30 Novembre 2021
È un personaggio di fama internazionale, super conosciuto e super impegnato ma, per fortuna, è anche un tipo alla mano e noi siamo riusciti a intervistarlo. Si tratta di Pegman. Chiacchiereremo un po’ con lui per scoprire chi è, cosa fa e, soprattutto, come può aiutarci nei nostri siti Web. Sarà l’occasione per parlare dell’importanza di una buona pagina Contatti e di come completarla con il nuovo Oggetto Multiple Location Map.

Buongiorno Pegman. La tua fama è mondiale ma in generale non si sa molto di te. Vuoi raccontarci qualcosa in più?
Buongiorno a tutti, mi presento, anche se scommetto che molti di voi mi conoscono già: sono Pegman, l’Assistente virtuale di Google Maps e guida ufficiale di Street View.


Sono nato il 23 maggio 2007 a Mountain View, in California e da allora si può dire che ne ho fatta di strada! Letteralmente. Su e giù per il mondo, accompagnando chiunque lo desideri ad esplorare tutti gli angoli del pianeta.

Viaggiare è la mia ragione di vita, non solo il mio lavoro, ma nel luglio del 2013, in seguito ad un aggiornamento di Google Maps, ho vissuto un momento buio e sono sparito per un po’ dalla circolazione. Per fortuna mi avete richiesto a gran voce e così già a novembre dello stesso anno ero di nuovo in pista, pronto a riprendere la mia missione.

Cos’hai fatto in quei giorni di ritiro?
Diciamo che in quei mesi mi sono riposato ed ho anche colto l’occasione per un piccolo lifting.



Alcuni sostengono che assomiglio ad una molletta da bucato (da qui il mio nome!) ma - modestamente - sono piuttosto soddisfatto del mio aspetto attuale. Sarà che sono un tipo socievole e alla mano ma, non per vantarmi, in genere riscuoto un certo successo e mi trovo sempre bene con i miei compagni di viaggio, oltre che con i miei amici peg che mi vengono a trovare in occasioni speciali.

Hai accettato quest’intervista perché hai un messaggio da comunicare. Cosa vuoi dirci?
Sì, probabilmente vi starete chiedendo: “Cosa ci fa qui Pegman? Cosa vuole da noi?”.

La risposta è molto semplice: chi meglio di me può parlarvi di quanto sia importante far sapere alla gente dove si trova qualcosa o qualcuno.

So che molti di voi hanno già fatto uno o più siti web o che, almeno, stanno pensando di realizzarne uno. Ottimo! Sicuramente avrete previsto una pagina “Contatti” e lì spero che vi siate ricordati di scrivere l’indirizzo della vostra sede, oltre al numero di telefono e all’e-mail.

Non mi stancherò mai di ripeterlo: se avete un negozio, un ristorante, un albergo, uno studio o una qualsiasi altra attività aperta al pubblico, fate un favore ai vostri potenziali clienti - e a voi stessi! - e ricordatevi di mettere nella pagina “Contatti” del vostro sito web anche una mappa con un bel pin rosso sul vostro indirizzo. È il modo in assoluto più semplice e veloce per far capire a chi visita il vostro sito dove si trova il vostro business.

Quando chi cerca come raggiungervi attiverà la visualizzazione “Street View”, ci sarò anch’io a fare gli onori di casa: come un bravo maggiordomo, accompagnerò i vostri ospiti all’esterno e, quando è possibile, anche all’interno dei vostri locali.

Vuoi spiegare come si fa a inserire una mappa in una pagina Web?
Inserire una mappa usufruendo di Google Maps è facilissimo: il punto di partenza è registrarsi sulla Google Maps Platform per ottenere una API Key poi tutto il resto è una passeggiata. In qualsiasi caso gli amici di WebSite X5 hanno pensato proprio a tutto e hanno preparato una breve guida in cui spiegano tutti i passaggi. Si intitola: Oggetto Google Maps. Come si crea una mappa?

So che ci tieni a presentare tu l’ultima novità che abbiamo appena rilasciato in tema di Mappe...
Sì, ci tengo molto.

Facciamo una piccola premessa. Dal momento che, come si dice, “l’appetito vien mangiando”, qualcuno tra voi starà pensando: “Facile mettere un pin su una cartina. Ma la mia azienda ha 3 sedi: come faccio a mettere 3 pin su un’unica mappa?”.

Basta usare lo strumento giusto che, nel caso specifico, è il nuovissimo Oggetto Multiple Location Map. Si basa sempre su Google Maps e il funzionamento è analogo all’Oggetto precedente ma, questa volta, si può creare una lista di indirizzi e vedere sulla mappa tutte le posizioni corrispondenti. Si possono anche sfruttare alcune interessanti opzioni per stilizzare e personalizzare il tutto: insomma, si riesce a fare proprio un bel lavoro. È tutto spiegato in questa guida: Oggetto Multiple Location Map. Come si fa a visualizzare su una mappa una lista di punti di interesse?

E non crediate che l’Oggetto Multiple Location Map serva solo per attività commerciali con più sedi. Provate ad immaginare un diario di viaggio, la guida turistica di una città o un itinerario enogastronomico: non sarebbe pratica una cartina con tutti i punti che suggerite di visitare?

Prima di lasciarci, c’è un piccolo segreto su di te che ci vuoi rivelare?
Visto che siamo in vena di confidenze, anche se è un po’ imbarazzante, c’è un’ultima cosa che dovete sapere. Ci sono dei posti del mondo che hanno - come dire? - un’influenza speciale su di me. Provate a portarmi alle Florida Keys: mi trasformo in sirena! Se mi avvicino all’Area 51, divento un disco volante. Buckingham Palace tira fuori la queen che c’è in me e a Lock Ness… beh, quel che accade a Lock Ness non è certo un mistero.


Che ci volete fare? Non è colpa mia: mi disegnano così!  

Ora devo andare. Ci si vede in giro.


Personaggi e situazioni sono opera della fantasia e della creatività dell'autore, la redazione di Incomedia. 😉


Torna ai contenuti