• Italiano
  • Deutsch
  • English
  • Français
  • Español
  • Português BR
  • Polski
  • Русский
Vai ai contenuti
Pillar

Alla scoperta della SEO


Il termine SEO corrisponde all'acronimo "Search Engine Optimization", ovvero "Ottimizzazione per i Motori di Ricerca". Come il nome suggerisce, il riferimento è a tutte le tecniche e alle strategie che mirano ad aumentare la visibilità di un sito web, migliorandone il posizionamento all'interno della pagina dei risultati dei motori di ricerca (la famosa SERP).
Dal momento che Google risulta di gran lunga il motore di ricerca più utilizzato, la SEO comprende, dunque, tutte quelle attività, dirette e indirette, interne ed esterne, che mirano a rendere il proprio sito web il più "compatibile" possibile con l'algoritmo di ricerca di Google. L'algoritmo di ricerca altro non è che l'insieme di regole sulla base delle quali Google analizza i siti e ne stabilisce la qualità, la rilevanza e la congruenza con la stringa di ricerca inserita dall'utente. Più il sito risulterà pertinente, rilevante e qualitativamente all'altezza, più in alto verrà posizionato nell'elenco dei risultati.

SEO, una scelta obbligata

Nel mondo di Internet, il concetto di "visibilità" coincide inevitabilmente con quello di "esistenza": se il proprio sito non è visibile, di fatto, è come se non esistesse. Ora, partendo dal presupposto che i motori di ricerca (Google in particolare) sono gli strumenti in assoluto più utilizzati per accedere a siti Web che non siano già noti, è subito evidente come la SEO si ponga come una scelta obbligata e imprescindibile per chiunque gestisca un sito.

A ciò si aggiunga che studi recenti (SearchEnginePeople 2017) hanno dimostrato che, a fronte di una medesima "query" (il termine digitato nella casella di ricerca del motore), ben il 75% dei clic è concentrato nella prima pagina dei risultati, con il 33% di questi che finiscono sul solo primo link.

5 ottimizzazioni SEO fondamentali

Purtroppo, quella della SEO è una materia molto complessa, all'interno della quale rientrano tantissimi fattori, interni ed esterni al sito, che riguardano la programmazione, la struttura, i contenuti, le immagini, gli URL, i link da/per il sito, e, secondo alcuni, persino le condivisioni, i like e i follower sui social media connessi. Proprio per questa sua complessità, l'ottimizzazione SEO andrebbe intesa (e praticata) più come una strategia integrata di ampio respiro, piuttosto che come una mera sequenza di azioni slegate le une dalle altre.

Ciò premesso, vi sono comunque alcune ottimizzazioni SEO, tanto semplici quanto fondamentali, che sono alla portata di tutti e che incidono in maniera sostanziale sulla visibilità del proprio sito all'interno della SERP.

Produrre contenuti di qualità

La qualità dei contenuti di un sito web è considerata, a ragion veduta, la chiave di volta di ogni strategia SEO. Per "contenuti di qualità" si intendono dei contenuti ad elevato valore aggiunto, ovvero in grado di rispondere compiutamente a specifiche esigenze dell'utenza. I testi debbono essere ben redatti, utili per chi legge e rilevanti rispetto al bisogno informativo/commerciale che si propongono di soddisfare.

Mantenere aggiornati i contenuti

Aggiornare costantemente i contenuti, non solo esercita un effetto positivo direttamente sull'utenza, ma contribuisce anche a soddisfare i requisiti di posizionamento previsti dall'algoritmo di Google: aggiungere costantemente nuovi contenuti e aggiornare di frequente quelli esistenti attira l'attenzione del motore di ricerca e favorisce l'indicizzazione del sito.

Scegliere le parole chiave giuste…

Per ottenere un buon posizionamento nella pagina dei risultati è fondamentale decidere quali parole chiave inserire all'interno del proprio sito. Per farlo è opportuno aver ben chiaro in mente quale sia la propria utenza di riferimento, quali le sue esigenze, cosa si intenda offrirle e quali siano i propri concorrenti. Le parole chiave stesse debbono essere selezionate sulla base di almeno tre fattori: la loro rilevanza rispetto al proprio sito/attività, i volumi di ricerca ad esse collegati (quanto spesso vengono utilizzate nelle ricerche) e la concorrenza cui sono sottoposte.

…senza esagerare

Troppe parole chiave inserite a forza nei contenuti determinano il risultato opposto rispetto a quello che ci si prefigge. Il cosiddetto "keyword stuffing", oltre a peggiorare la qualità sintattica del testo e la sua comprensibilità, peggiora l'indicizzazione delle pagine. Infatti, Google punisce un'eccessiva densità delle parole chiave, sia tramite un declassamento all'interno della pagina dei risultati, sia, spesso, penalizzando il dominio.

Inserire link interni ed esterni

L'inserimento di link interni, che diano struttura e gerarchizzino i contenuti, permette di ottenere una miglior indicizzazione della pagina da parte dei motori di ricerca, soprattutto se si scelgono con cura anche i "testi di ancoraggio" (ovvero le parole e le frasi nelle quali vengono incorporati i link). Ma se è vero che i link interni migliorano l'indicizzazione, i link in ingresso provenienti dall'esterno (backlink), contribuiscono ad aumentare la visibilità del sito, soprattutto se hanno origine da siti popolari e diversificati, e da domini autorevoli.

Conclusioni

In conclusione di questa breve panoramica, è opportuno aggiungere un paio di avvertenze. Il modo migliore per rendere un sito "a prova di SEO" è quello di concepirlo in tal senso sin dall'inizio, piuttosto che rimaneggiandolo a cose fatte.

Così facendo, non solo si risparmiano i tempi e i costi di una riconversione completa, ma si ottiene anche un risultato più omogeneo e naturale, in grado di conciliare la fruibilità e la qualità dei contenuti con l'efficienza nel rispondere agli algoritmi dei motori di ricerca.

Il secondo consiglio è quello di non farsi tentare dall'idea di ingannare il motore di ricerca (un approccio di gran moda fino a tre o quattro anni fa) con qualche facile trucchetto o - peggio ancora - dalla possibilità di "piegare" il proprio sito alle esigenze del motore di ricerca, snaturandolo: il risultato può rivelarsi catastrofico. Abbiate cura della vostra SEO, e la vostra SEO avrà cura di voi.
Prova subito gratis e senza limiti di tempo
Resta aggiornato
Copyright © 2018 Incomedia s.r.l. Tutti i diritti riservati. P.IVA IT07514640015. Condizioni d'uso, Utilizzo dei Cookie e Privacy Policy Incomedia.
Torna ai contenuti