• IT
  • DE
  • EN
Vai ai contenuti

Sei online, quindi esisti: l’esperienza del web designer Gerd

WebSite Blog
Pubblicato da Incomedia in Storie di successo · 5 Maggio 2022
Se non sei online, non esisti. Un mantra - che suona anche un po’ minaccioso - di cui tutti siamo più o meno consapevoli, anche i proprietari dei circa 1.83 miliardi siti che sono attualmente presenti online. Ne sono consci i gestori di e-commerce, settore che mai come ora ha visto un periodo di florida crescita e che prevede di arrivare nell’arco del 2021 a 4.9 miliardi di dollari di vendite. Ne è fermamente convinto Gerd Gratenau, grafico attivo anche nel campo del web che, con l’aiuto di WebSite X5, mette la propria esperienza al servizio di chi, come lui, ha capito e vuole sfruttare a pieno le potenzialità del web. Sei online, quindi esisti!

Ciao Gerd! Allora, tu cosa ne pensi: davvero essere online è così importante?
Assolutamente! Oggi come oggi serve avere un sito web anche solo come semplice legittimazione della propria esistenza, e questo a prescindere dal proprio campo di azione. Come andare poi a presentarsi online, se con un semplice biglietto da visita o con qualcosa di più completo e strutturato, è una scelta personale. Ma l’importante è esserci, e sfruttare quindi il proprio spazio online per presentare un tema, un prodotto o un servizio.

Se dovessi quindi dare qualche consiglio per creare un buon sito, quale sarebbe?
Io concepisco il sito web come una sorta di vetrina dove mostrare a un pubblico vastissimo ciò che abbiamo da dire. E per farlo non c’è nulla di meglio delle immagini. Una volta si diceva che un’immagine vale più di mille parole, mentre oggi si parla di comunicare tramite le immagini. Due modi diversi per trasmettere fondamentalmente lo stesso messaggio. E con un sito abbiamo una possibilità infinita di sfruttare la forza delle immagini: facciamolo! E’ poi molto importante, come per qualsiasi progetto creativo, fermarsi un attimo e progettare il proprio sito facendosi delle domande fondamentali: “Che cosa voglio mostrare? A chi voglio mostrarlo? E come?”. Solo in questo modo si avrà un risultato finale davvero efficace.

Ci parli di qualche tuo sito che creato come web designer?
Negli anni mi sono dedicato a molti progetti, ma quello che sento più mio è www.amberundberg.de, il sito che ho realizzato per la coppia di scrittori Liv Amber e Alexander Berg, autori di romanzi gialli ambientati a Berlino. Il romanzo è un mondo a sé stante fatto di parole stampate, e il sito web è un modo per dare ulteriore contesto e creare una base per questo universo parallelo, in modo molto più efficace rispetto al testo stampato sulla bandella di un libro.

Con il duo di autori mi sono subito accordato sul fatto che lo stile del sito dovesse in qualche modo riprendere il colore e l’atmosfera presenti nei romanzi. È così che è nato il layout in stile giornale.

E per dare vita virtuale a questo mondo hai usato WebSite X5, vero?
Certamente! Mi sono imbattuto in WebSite X5 durante alcune ricerche online e ciò che mi ha convinto in un primo momento è stato il fatto che non si trattava di un editor online ad abbonamento, ma di un programma installabile in locale, con cui è possibile lavorare offline, il che per me è un grande vantaggio. Da allora non l’ho più lasciato e lo uso per creare i siti web che mi vengono commissionati dai miei clienti.

Mi trovo molto bene con la modalità di lavoro e la gestione dei contenuti, tramite cui è possibile concentrarsi sulla fase di strutturazione della pagina per ottenere il risultato più efficace. Inoltre è sempre possibile controllare come sta venendo il lavoro utilizzando la funzione di anteprima interna: mi permette anche di verificare come si visualizza il sito per la diverse risoluzioni, cosa che è molto utile.

Quali sono secondo te le 3 ragioni principali per cui usare WebSite X5 conviene?
Vediamo, in primo luogo la facilità d’uso: senza dover programmare è possibile ottenere ottimi risultati sia da un punto di vista grafico che di rendimento. Ci sono infatti molte funzioni dedicate alla SEO e non serve essere un esperto per sfruttarle.

Si può poi contare su una serie di utili guide e tutorial che spiegano passo per passo come realizzare questo o quell’effetto particolare, e anche questo secondo me è un vantaggio!

E per finire c’è l’aspetto di potere lavorare offline e di avere tutti i dati salvati in locale, cosa per me molto importante e che ho già menzionato prima.

Il sito web di Amber & Berg non è però l’unico tuo progetto firmato WebSite X5...
In effetti no. Un altro esempio che posso citare è il sito che ho creato per l’autrice Sybille Schrödter www.sybilleschroedter.de: qui, ho gestito il menù creando per le diverse voci un elemento grafico cliccabile. Basta un po’ di creatività e con le risorse incluse nel programma si hanno veramente moltissime possibilità.

Quelli che ho nominato sono solo alcuni esempi di siti che ho creato usando WebSite X5, e sicuramente continuerò a utilizzarlo anche per i miei progetti futuri.


Torna ai contenuti