• IT
  • DE
  • EN
Vai ai contenuti

TAG TITLE: che cos'è e utilizzarlo per la SEO

WebSite Blog
Pubblicato da Incomedia in Guide e consigli · 5 Dicembre 2019
Il tag title è il codice HTML che indica il titolo di ogni pagina web. Si tratta dell’elemento che viene mostrato nella SERP (pagina con i risultati del motore di ricerca) come link cliccabile. Il suo utilizzo ha una duplice funzione: aiuta l’ottimizzazione SEO e informa i lettori sul contenuto della pagina.



Tecnicamente il tag title è una stringa di testo, racchiusa all’interno del tag <title></title>, inserita nell’header di una pagina web e deve essere unica per ogni pagina del nostro sito.

Quando scriviamo un nuovo post del blog o una qualunque pagina del nostro sito, dobbiamo sempre avere presente che ogni contenuto si posizionerà sui motori di ricerca e andrà ottimizzato al meglio per farlo apparire tra i risultati di ricerca. Per questo dobbiamo partire da una buona impostazione del tag title, che di solito deve contenere la parola chiave principale per la quale vogliamo posizionare la pagina oppure, laddove possibile, anche una di quelle correlate. Lo stesso Google nelle sue guide si raccomanda di scrivere titoli brevi, descrittivi e attraenti per l’utente.

Ecco una check list da avere sempre a portata di mano per far sì che il tag title sia ottimizzato al meglio:
  • Usare una o più keyword rilevanti per la pagina.
  • Rimani tra i 55 e i 60 caratteri, ma non superare i 65, perché è il massimo che Google mostra in SERP per ogni singolo risultato di ricerca.
  • Essere specifici.
  • Iniziare la frase con la keyword più rilevante.

Non dimentichiamo, però, che oltre che per le esigenze tecniche per i motori di ricerca, il tag title va scritto soprattutto per interessare gli utenti. Del resto il nostro scopo è quello di portarli sul nostro sito. Ecco, dunque, qualche consiglio per scrivere un tag title pensato per gli utenti:
  • Inserire dei numeri o offrire una soluzione a un problema. Ad esempio: “30 modi per scrivere un tag title efficace”.
  • Evidenziare dei vantaggi: sono quei titoli che sottolineano sconti o benefici reali per un brand. Di solito contengono parole come “risparmio”, “spedizione in 24H”, “reso gratuito”, etc.
  • Aggiungere una call to action: i tag title che vogliono condurre a un’azione ben precisa. Un esempio fra tutti: “Cerca casa vicino a…”
  • Inserire una branded query: la parola chiave che corrisponde al nome del vostro prodotto o brand. Se è il nostro marchio che l’utente sta cercando, facciamo in modo che ci trovi subito.

Il tag title fa parte dei tag html di un sito che sono quegli elementi che aiutano Google e gli altri motori di ricerca a valutare una pagina web. Alcuni di questi incidono ancora molto sul posizionamento delle pagine web. I principali, oltre ovviamente al tag title, sono la descrizione, chiamata anche “meta description”, e gli heading tag (H1, H2, H3, etc.). La meta description, inoltre, serve a spiegare in modo chiaro il contenuto della pagina all’utente quando ancora si trova sulla pagina dei risultati di ricerca di Google, aiutandolo a decidere se troverà la risposta al suo intento di ricerca. Gli heading tag comunicano, invece, ai motori di ricerca qual è la gerarchia dei contenuti all’interno della pagina. L’informazione più importante va classificata con il tag H1 e deve contenere la keyword principale, a seguire l’H2 con un sottotitolo e così via.

Ulteriori elementi che aiutano l’ottimizzazione SEO di una pagina web sono gli anchor text, parole o frasi che rimandano al collegamento con un’altra pagine web e visibili all’interno del testo; formattazione del testo con liste per alleggerire e facilitare la lettura.

Ora che i passaggi per l’ottimizzazione di una pagina web sono chiari, non resta che passare all’azione: se ancora non hai WebSite X5, scarica ora la versione gratuita e leggi l’articolo che ti spiega come inserire il tag title nelle tue pagina con WebSite X5.


Torna ai contenuti