• IT
  • DE
  • EN
Vai ai contenuti

Copyright: come tutelare il tuo sito web

WebSite Blog
Pubblicato da in Amministrativo & legale · 20 Giugno 2019
Quando si decide di aprire un sito web, bisogna informarsi su una serie di aspetti legali; tra questi, importante è sapere cos’è il copyright e come funziona. Informarsi è utile per due motivi: innanzitutto, ci si assicura la tutela del copyright del sito web e di tutti i contenuti originali che vi sono pubblicati; inoltre, si evita di incappare in problemi legati al diritto d’autore qualora si utilizzino foto o testi reperiti altrove.
Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa delicata materia.

Cos’è il copyright?

Partiamo dai fondamentali: la definizione. Il copyright, contrassegnato dal simbolo ©, indica l’insieme di norme che hanno lo scopo di proteggere la paternità di una qualsiasi opera d’ingegno creativo (letteratura, musica, arti figurative, architettura, teatro, cinema, software etc.) e i diritti di utilizzo della stessa. Per capire esattamente cosa significa “copyright”, bisogna considerare che questo termine, in realtà, è nato nel mondo anglosassone nel XVI secolo con la diffusione delle prime macchine per la stampa, per indicare letteralmente “il diritto di copia”, ossia la titolarità nel riprodurre e diffondere un’opera.

Con il tempo, poi, il termine ha iniziato a indicare anche il diritto d’autore, ossia il riconoscimento della paternità di un’opera. Con la diffusione di Internet è importante proteggere ciò che si pubblica online assicurandosi una tutela con il copyright di un sito web, obbligando chiunque riproduca i contenuti presenti sul sito a citarne la fonte o a pagare i diritti di utilizzo, per non incorrere in sanzioni penali o civili.

Cosa tutela il copyright e come acquisirlo

Proprio perché il termine è stato utilizzato per indicare due concetti differenti, non è semplice capire cosa voglia dire esattamente “copyright”.
Scopriamoli insieme:

  1. diritto d’autore: si acquisisce con la creazione dell’opera, ossia l’autore gode automaticamente di questo diritto a patto che si tratti di un’opera inedita;

  2. diritto esclusivo di utilizzare l’opera: l’autore detiene anche questo diritto ed è l’unico a poter autorizzare la riproduzione e la diffusione della sua opera, in qualsiasi modo.

Senza il consenso esplicito dell’autore, dunque, nessuno può riprodurre la sua opera in alcun modo, neanche online. L’autore, inoltre, gode dei diritti di utilizzazione economica delle sue opere, diritti che possono essere trasferiti a terzi con la cessione dei diritti d’autore, realizzata tramite un contratto di licenza con il quale l’autore concede a qualcun altro il diritto di sfruttare l’opera per un determinato periodo di tempo o per un certo scopo, pur mantenendone la piena titolarità. È quello che accade, ad esempio, quando una casa editrice pubblica un’opera letteraria.

La tutela copyright di un sito web

Mentre gli autori di opere letterarie possono depositarle presso la SIAE per tutelarsi da eventuali appropriazioni non autorizzate, su Internet non ci sono mezzi ufficiali per proteggere ciò che si pubblica. Esistono metodi come il pagamento del diritto d’autore al momento dell’acquisto di un’opera, come accade, ad esempio, per le foto per le quali bisogna pagare i diritti di utilizzo sul sito dell’agenzia prima di poterle scaricare.
Per quanto riguarda il copyright delle foto, sapere cosa scrivere quando le si pubblica sul proprio sito è importante: ogni foto che non sia di nostra proprietà, infatti, va accompagnata da una didascalia che ne indichi l’autore. Allo stesso modo, se si riproducono dei testi esclusivi ripresi da altri siti occorre citare sempre la fonte.

Ora che sai di più sul copyright e su cosa vuol dire, potrai muoverti nel web e, allo stesso tempo, tutelare le tue opere con… maggiore consapevolezza!



Torna ai contenuti